Elogio delle fotografie inutili

16 febbraio 2023

Non sono lo chef che pensa al cliente quando crea.
Sono quello che cucina a casa sua, inutile a tutto il resto come Don Chisciotte.

Tempo fa parlai di fotografie perfette e inutili
Potrà sembrare che mi stia contraddicendo ma a guardarci bene il verso è sempre lo stesso.

C’è una prerogativa che inseguo e che si realizza solo nell’inutile. 
È essenziale fare fotografie inutili. Lo è per me, almeno.
Tutti perseguono razionalmente l’utile. 
Dell’inutile non frega a nessuno. 
Non è utile, non può essere usato, non serve a nulla. 
Non è servo di nessuno.
L’inutile non è ricattabile.
Ergo l’inutile è libero.

Ok, ma una fotografia inutile lascia indifferenti… 
Tu dici? Ma chi? Chi la guarda, forse? 
[più o meno francamente] me ne infischio.
Adesso e qui, un destinatario non c’è ancora.
E se anche ci fosse lo ignorerei. 

Ce ne ho messo a capire. 
Molla, cazzo!… Molla!
È l’istante che separa le acque. Da lì in poi c’è la fotografia. 
Anche utile, se vi pare.

Nell’astratto fotografico ho capito di dover essere randagio anch’io.

16 febbraio 2023 

Lei è Anna, in tre momenti di una ripresa del 2019 da cui avrei dovuto tirar fuori altre fotografie – forse inutili – ma non queste.

Anna | © 2019 Simone Luchetti
Anna | © 2019 Simone Luchetti
da Bathroom Living (2019-2020) © Simone Luchetti
Anna | © 2019 Simone Luchetti
Anna | © 2019 Simone Luchetti
da Bathroom Living (2019-2020) © Simone Luchetti
previous arrow
next arrow
 
Condividi
«